Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘sully prudhomme genio solitudine filosofia e metafisica amore’

Da : Sully Prudhomme, Diario intimo, 1862, Milano: Fabbri 1965

Aforismi e folgorazioni offerti a chi potrebbe trovare utile ritrovarsi in essi, così come è accaduto a me leggendoli oggi….

Si tratta comunque di pillole per l’anima, e comunque potenzialmente condivisibili. Così le offro a chi le vuole…

Solitudine dell’uomo profondo:
Nessuno mi conosce, non mi apro che a stento, per paura di urtare il mio cuore contro individui aridi o futili : confidare un sentimento ad un uomo freddo è come gettare un fiore sul selciato, confidarlo ad un uomo leggero è come gettarlo nel vuoto” (pag. 55)

Genio:
L’ambizioso sarà miserabile o celebre, perchè intraprende un’opera che è sovraumana, che non potrà raggiungere o che l’innalzerà al di sopra di tutti…” (pag. 56)

Amore:
Davanti a Saint-Eustache, un sole improvviso nella mia anima : vi amo tutti, o uomini, la felicità è possibile, esiste! Queste crisi di gioria non durano più a lungo di un minuto, il tempo di immergere la testa nell’acqua rinfrescante e di ritirarla, il tempo necessario alla speranza, per passare con un colpo d’ala attraverso la notte del pensiero e fuggire…” (pag. 59-60)

Filosofia e metafisica:
Studio sul tempo, sull’attività, il movimento, la velocità ; in questi problemi la fantasia confonde la ragione e la ragione la fantasia : impossibile per l’una e per l’altra uscirne con onore” (pag. 58) : “Gli  uomini non sono dotati per lo studio della metafisica che richiede uno sforzo, non l’ordinario e sano esercizio dell’intelligenza” (pag. 61)

 

 

Read Full Post »